Piatti ad arte

Vagando in cerca di fantasia trovai Mario Chiodetti, un giornalista, poeta e collezionista di opere liberty, subito diventammo amici e quest’anno finalmente abbiamo deciso di collaborare per un progetto che mischiasse insieme poesia e ceramica. Il tema del nostro lavoro è “il tempo” che passa, che viene sfruttato, che fugge, che viene e che va, la forma più astratta, più sfuggente che ancora nessuno è riuscito ad intrappolare. Il tempo è quell’animale trasparente che abita le nostre menti, al quale spesso dedichiamo un pensiero, ci dona momenti di paura, di riflessione profonda, quella cosa che da piccoli vorremmo passasse in fretta e da grandi vorremmo si potesse fermare.

Io e Mario siamo amici da anni, l’arte ci accomuna e la cosa più naturale che potesse nascere tra una nostra collaborazione era un opera che racchiudesse un pensiero comune. Mario è la mente ed io sono le mani, da questa fusione nascono tre piatti ad arte che vogliono raccontare la nostra visione del TEMPO.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.